Il 1 maggio c’è il volo di ritorno. Non è che il volare mi dia fastidio. Il problema e quella sensazione che ti prende, al decollo e all’atterraggio, quando fuori dal finestrino il mondo “è tutto storto”.

Ed io di un mondo “storto” non me ne faccio niente, a me serve un mondo diritto e che, possibilmente, si muova nel solco del Diritto (ma questo è un altro discorso).

Quindi prepariamoci, un respiro profondo ed affrontiamo questi pochi minuti di “mondo storto”.

Nel frattempo abbiamo ancora alcune cosette da vedere… Anche se, non avevo tenuto conto, oggi è il 1 maggio anche qui.

print

Categorie: Dublino 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *